Beef Guinness – stufato alla Guinness irlandese

 

Quando ero piccolina, e i miei genitori mi presentavano per la prima volta a qualche amico/collega/conoscente, la prima reazione, vedendomi, era sempre più o meno la stessa: un sorriso sorpreso, uno sguardo ai miei genitori…e poi sempre la stessa considerazione: “Ma guarda un po’, una bimba di origini siciliane con i capelli rossi!!!”. Io, allora, ero troppo piccola per replicare (chissà, mi sarà anche venuto il dubbio di essere stata adottata :-O) ed in tutta risposta facevo spallucce e ricambiavo il sorriso un po’ incerta, chiedendomi se quello fosse davvero un complimento. Poi sono cresciuta, ho letto un po’ di libri, studiato la Storia a scuola e così, negli anni a venire, ho potuto replicare che sì, i miei capelli erano rossi ed il viso pieno di lentiggini, e sì, i miei genitori erano di origini siciliane, ma che in fondo la Sicilia era sempre stata terra di conquiste e che da là era passata una certa popolazione Normanna che aveva dominato l’isola per più o meno due Secoli e che, guarda un po’, anche loro erano dei bei vichinghi rossi e dalla pelle lentigginosa. Forse è stata proprio la necessità di dover trovare una risposta alle mie lontanissime origine, o forse tutto è partito dal mio aspetto un po’ nordico, fatto sta che da sempre nutro una sconfinata ammirazione per le popolazioni dell’Europa Settentrionale, dagli Scandinavi fino ad arrivare, naturalmente agli irlandesi,   dei quali ho amato, negli anni, le tradizioni, i paesaggi selvaggi e romantici, la musica (le musicassette degli U2 sono state la colonna sonora degli anni del liceo) e, naturalmente la loro cucina.

Questo è IL piatto tradizionale irlandese, che ho cucinato per il mio fidanzato lo scorso fine settimana (che tanto con il tempaccio e la pioggia di questi tempi non eravamo poi così fuori stagione); uno stufato dai lunghi tempi di cottura, aromatizzato con la loro birra nazionale che conferisce al piatto un gusto davvero particolare.

BEEF GUINNESS –  STUFATO ALLA GUINNESS

– 600 g di spezzatino di manzo

– 1 lattina di Guinness da 33cl

– 1 cucchiaino di zucchero di canna

– 4 cucchiai di farina

– 1 carota

– 1 costa di sedano

– 1 cipolla

– 1 litro di brodo vegetale

– 20 g di burro

– 50 g di pancetta in una sola fetta

– sale

– pepe

– qualche foglia di alloro

Lavare accuratamente le verdure, tagliare la cipolla a fettine sottili e la carota ed il sedano a cubetti. Tagliare la pancetta a listarelle spesse 1cm circa. Mettere la farina in un piatto fondo e versarvi i pezzetti di carne, facendo in modo che si infarinino tutti per bene. Fare sciogliere in un tegame (io ho usato quello di ghisa) il burro a fuoco dolce, aggiungere la carne infarinata e fare rosolare per qualche minuto, in modo che tutti i pezzetti si coloriscano da tutti i lati. Togliere la carne dal tegame e mettere da parte tenendo in caldo. A questo punto mettere nel tegame le verdure e fare appassire a fuoco dolce (nel caso aggiungere un mestolo di brodo se sono troppo asciutte); aggiungere di nuovo la carne e sfumare con la birra ed il brodo vegetale, in modo da ricoprire del tutto la carne; aggiungere lo zucchero di canna, le foglie di alloro spezzettate (io avevo quelle secche) e lasciare cuocere a fuoco basso per circa 2 ore. Poco prima della fine della cottura, salare e pepare a seconda della necessità. Alla fine la carne dovrà essere ben cotta, ma morbida ed il sughetto denso e dal bel colorito bruno.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email

Leave a comment

10 Comments

  1. se mangiassi ancora la carne te ne avrei chiesto una bella porzione.. è davvero invitante!

    per infarinare ti passerei un trucchetto velocissimo: metti un cucchiaio di farina (o due se il cibo da infarinare è tanto) in un bel sacchetto da freezer, o di carta di recupero, quello che hai insomma; metti dentro il cibo da infarinare, stringi in cima e dai una bella scossa. Voilà, tutto uniformemente infarinato senza sprechi e senza massacrarsi il grembiule.

    un abbraccio!

    Rispondi
  2. è stato uno dei miei primi post….l’ irish guinness stew…. mi piace da morire!!!!! io non ci misi la pancetta…. ma mi sà che gli dà un tocco in più che non è affatto male, vero??? smack

    Rispondi
  3. Lo stufato alla guinness è un piatto divino!
    Ahahah..è capitato anche a me di essere scambiata per Irlandese. Un gruppo di Inglesi ne era assolutamente convinto.
    L’ho trovato buffissimo. :D
    Un abbraccio

    Rispondi
    • Camy

       /  13 maggio 2012

      Cara Erika, i capelli rossi sono un bel marchio di fabbrica ihihihihih…

      Rispondi
  4. Carissima Camy,prima di tutto ciao e benritrovata!!Grazie degli auguri e dei tuoi affettuosi saluti,sempre carina e gentile!!Il blog l’ho ripreso ma con molta calma…per ora :)
    E’ bello poterti rileggere e ritrovare questa deliziosa ricetta irlandese,adoro la birra,adoro gli stufati e sicuramente la proverò quanto prima e saprò ridirti…Leggendo il tuo post molto carino,mi è venuto in mente questo,guardalo ti piacerà…
    http://www.disney.it/ribelle/#trailer
    è il nuovo cartoon della Disney,io ancora non ho avuto il piacere di vederlo,credo sia in uscita a breve,ma deve essere bellissimo!!!Un bacione!!!

    Rispondi
    • Camy

       /  13 maggio 2012

      Ciao Federica, bentrovata a te! Felicissima che tu sia tornata :-) e grazie per questo video molto carino, io adoro i film Disney!!!

      Rispondi
  5. alfredo cau

     /  12 maggio 2012

    fantastica la carne con la guinness, complimenti…sempre con la guinness ho mangiato qualcosa di simile fatta da un olandese che, incredibile ma vero, come contorno ci aveva messo le mele cotte…..

    Rispondi
    • Camy

       /  13 maggio 2012

      Grazie Alfredo….il contorno di mele cotte è interessante, mi sa che la prossima volta provo l’accostamento!

      Rispondi

Rispondi a alfredo cau Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi