Conchiglie con vongole zucchine e pomodori

Quando il mio fidanzato, addentando una forchettata di pasta ha esclamato che (testuali parole) “era buonissima e saporita, senza dubbio 1000 (e dico mille) volte meglio della pasta mangiata la sera prima al ristorante” mi sono sentita in dovere di prendere la macchina fotografica ed immortalarla per pubblicare la ricetta sul blog. Inutile dire che la mia autostima ha subito un’impennata e la mia credibilità di food-blogger, tra le mura domestiche, è schizzata alle stelle. C’è da dire che, in effetti, la suddetta pasta mangiata al ristorante, dove pure andiamo spesso con gli amici e ci siamo sempre trovati bene, non era proprio il massimo; probabilmente il cuoco, quella sera, non era propriamente nella sua forma migliore ed era stato piuttosto tirchio nel dispensare il sale quanto lento nello scolare la pasta, ma quel complimento fatto con così tanta spontaneità mi ha davvero fatto piacere :-). Va da sé che per la buona riuscita della pasta hanno contribuito in gran parte delle vongole freschissime e le zucchine e i pomodori provenienti dall’orto di famiglia. 

CONCHIGLIE CON VONGOLE ZUCCHINE E POMODORI

dose per 2 persone:

– 180 g di pasta tipo conchiglie

– 300 g di vongole

– 2 pomodori

– 2 zucchine di media grandezza

– 1 scalogno

– 1 spicchio d’aglio

– prezzemolo

– olio extra-vergine di oliva

– vino bianco

– sale

– pepe

Riempire una capiente ciotola con dell’acqua, versarvi dentro le vongole e lasciare spurgare per qualche minuto, cambiando l’acqua un paio di volte, poi eliminare l’acqua e dare un’ultima sciacquata ai molluschi. Mettere una padella sul fuoco, aggiungere dell’olio, uno spicchio d’aglio intero e leggermente schiacciato, del prezzemolo lavato e tagliato a pezzettini e, quando soffrigge appena, unire le vongole, una spruzzatina di vino bianco, coprire con un coperchio e, alzando la fiamma, aspettare che si aprano, smuovendo leggermente la padella. Quando tutte le vongole saranno aperte (eliminare quelle che restano chiuse), toglierle dalla padella e versare in un bicchiere il liquido che si sarà formato in cottura eliminando l’aglio. A questo punto togliere 3/4 delle vongole dalle loro conghiglie, lasciando intatte le altre e mettere da parte. Intanto, tagliare lo scalogno a fettine sottili e metterlo nella stessa padella dove sono state cotte le vongole (in modo il fondo di cottura delle vongole vada ad insaporire le verdure), aggiungere un filo d’olio e fare soffriggere appena; unire le zucchine tagliate a rondelle sottili e fare cuocere per qualche minuto, aggiungendo di tanto in tanto del liquido di cottura delle vongole tenuto da parte. Mentre le zucchine cuociono, riempire una pentola di acqua per cuocere la pasta e portare a bollore. Una volta che le le zucchine saranno ammorbidite, pur restando piuttosto sode, aggiungere i pomodori tagliati a dadini, sistemare di sale e pepe ed infine unire le vongole insieme al loro liquido di cottura se rimasto. Fare addensare appena il sugo, lasciando cuocere a fiamma bassa e, nel frattempo, versare la pasta nell’acqua bollente della pentola in cui si sarà aggiunto il sale. Trascorso il tempo di cottura, scolare la pasta e versarla nella padella del condimento, facendo insaporire per un paio di minuti. Infine trasferire nei piatti e servire la pasta calda.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email

Leave a comment

5 Comments

  1. Se il gusto equipara di 1/2 l’aspetto, deve essere divina. Guardo le tue foto, alle 9.10 di mattina e me la mangerei tutta!
    Ps. troppo spesso il cuochi dei ristoranti non sono in gran forma (parliamo dei prezzi!?) … perciò anche la mia cucina domestica, subisce impennate in termini di produttività e gradimento!
    Complimenti per la bellissima presentazione.

    Rispondi
  2. Tesoro solo guardando la foto ci si rende già conto di quanto buone siano le tue conciglie quindi altro che cuoco fuori fase se tu che sei stata bravissima e quindi prenditi alla grande tutti i complimenti del fidanzato….ecco che fame è proprio l’ora giusta, cosa darei per avere questo piatto qui!!!
    Bacioni,Imma

    Rispondi
  3. E si vede che è 100 volte meglio della pasta scotta e insipida che tante volte servono nei ristoranti!!! Potresti aprirne uno tu, disponi anche di verdura a Km 0!!!!

    Rispondi
  4. Eh a volte la semplicità ripaga più della ricercatezza! Una pasta dai sapori delicati con il giusto incontro di mare e terra! Complimenti e concordiamo con il tuo fidanzato!
    baci baci

    Rispondi
  5. il più delle volte con Comandante Amigo rinunciamo al ristorante: ci sono veramente dei piatti di una semplicità disarmante che vengono offerti da un ristorante, che però non sono all’altezza delle aspettative. alle volte dipende dai gesti del cuoco, come dici tu. altre da chi fa la spesa, che forse, per risparmiare un pochino, non prende il meglio che c’è sul banco. fatto sta che ci sono delle volte in cui proprio mi sembra di buttare via dei soldi. ci sono poi dei ristoranti in cui invece li spendo volentieri, e ti dirò, 3 volte all’anno ci concediamo anche quei posti che costano un occhio della testa. è semplice capirne il motivo: quando vedo un piatto strutturato, con diverse componenti, diverse consistenze, ne capisco subito il valore. so quanto ci vuole a preparare un dolce mignon da servire come predolce, o quanto ci vuole a fare i pasticcini che portano in quei posti con il caffè. e quindi, alla fine, preferisco rinunciare a qualche cena, e fare quelle che faccio veramente speciali! :) pizza esclusa, ovviamente! bacino, sere PS non ti ho detto che secondo me tuo marito ha ragione, questa pasta ha una faccina appetitosa!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi