Tagliatelle allo zafferano con gamberi, asparagi e pomodorini

tagliatellasparagigamberetti1

Ecco, ora vi svelo un segreto: prima di non molto tempo fa io non avevo mai assaggiato gli asparagi! Beh, probabilmente per qualcuno sto dicendo un’eresia, altri magari non ci crederanno, eppure è così, ho assaggiato i primi asparagi della mia vita giusto un paio di mesi fa. Non che avessi nulla contro queste verdure che, anzi, a guardarle mi hanno sempre ispirato simpatia con quella loro forma lunga e arrotondata, ma a casa mia non ricordo di averne mai mangiati e alla fine si sa, i cibi che ci nutrono fin dall’infanzia, quelli che sanno di casa e di famiglia, sono i cibi che portiamo con noi anche da adulti, quelli di cui riconosciamo immediatamente l’odore e che impariamo a cucinare subito, perchè li abbiamo sempre visti preparare. Gli asparagi, invece, non hanno mai fatto parte della storia culinaria della mia famiglia e, fino a poco tempo fa non li avevo mai presi in considerazione, nemmeno quando trovavo questo ingrediente nei menu dei ristoranti dove mangiavo. Poi, piano piano, la curiosità ha preso il sopravvento e, complici i libri di ricette che ho acquistato negli anni e i blog di cucina che frequento abitualmente dove gli asparagi sono presentati in mille ricette diverse ed invitanti, ho sentito che avrei dovuto assolutamente colmare questo mio “gap culturale” nei confronti di queste verdure. Il primo esperimento non è stato un granchè fortunato, poi ho chiamato mia madre e mi sono fatta spiegare per bene tutti i segreti del magico mondo degli asparagi e così, al secondo esperimento, le cose sono andate decisamente meglio e il risultato è stato anche al di sopra delle aspettative. Certo, i gamberi freschissimi e la pasta all’uovo fatta in casa hanno decisamente contribuito alla buona riuscita del piatto, ma devo proprio dire che i miei primi asparagi erano cotti alla perfezione ed hanno reso il piatto colorato ed appetitoso.

TAGLIATELLE ALLO ZAFFERANO CON GAMBERI, ASPARAGI E POMODORINI

Per le tagliatelle:

– 200 g di semola rimacinata di grano durotagliatelleasparagigamberetti4

– 100 g di farina 00

– 2 uova

– 2 tuorli

– acqua

Per il condimento:

– 15 gamberi freschi

– 1 mazzo di asparagi

– 100 g di pomodorini Pachino

– 40 g di pinoli

– 1 bustina di zafferano

– vino bianco

– 1 mazzetto di menta fresca

– 1 spicchio d’aglio

– olio extra-vergine di oliva

– sale

– pepe

Preparare la pasta fresca: su una spianatoia disporre a fontana le due farine, aggiungere al centro le uova intere ed i tuorli ed iniziare ad impastare, cercando di realizzare un impasto ben sostenuto e molto compatto; bagnarsi le mani con acqua a temperatura ambiente (ne basta pochissima) e continuare ad impastare ancora per qualche minuto; infine realizzare una palla, avvolgerla nella pellicola trasparente e fare riposare in frigorifero per circa 30 minuti. A questo punto iniziare a stendere la pasta (io ho usato la macchina per la pasta della Imperia, tirando la pasta fino al penultimo spazio) e poi realizzare le tagliatelle (io ho sempre usato la macchina per la pasta). Sistemare le tagliatelle su un ampio vassoio di carta e cospargerle con della farina di semola rimacinata di grano duro. Preparare ora il condimento per la pasta: lavare i gamberi, pulirli, sgusciarli e togliere il filamento nero interno. Lavare gli asparagi, tagliare le punte e metterle da parte; lavare i pomodorini e tagliarli in 4 parti. In un padellino fare tostare i pinoli, fino a quando non saranno coloriti. In una padella capiente fare scaldare l’olio e mettere a soffriggere uno spicchio d’aglio; unire le punte degli asparagi, i gamberi, i pomodorinni Pachino ed i pinoli. Fare saltare a fiamma vivace, poi sfumare con il vino banco, abbassare la fiamma ed aggiungere sale, pepe e la menta tagliata a pezzetti. Lasciare cuocere per diversi minuti, fino a che il vino non sarà evaporato. Nel frattempo portare a bollore una pentola d’acqua, aggiungere una bustina di zafferano e circa 200 g di tagliatelle (quelle che avanzano si possono conservare e riutilizzare per altre ricette); salare e lasciare cuocere per 7 minuti circa. Quando la pasta sarà cotta trasferirla nella padella con il condimento, mescolare bene per insaporire il tutto ed impiattare.

tagliatelleasparagigamberetti3

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email

Previous Post
Leave a comment

2 Comments

  1. Tesoro idem, prima di sposarmi mai provati in famiglia forse perchè come dici tu nemmeno ai miei non piacevano. Mio marito invec e li adoro quindi pian piano ho iniziato a provarli nei piatti e mi sono piaciuti tantissimo come questo piatto meraviglioso che ci presenti oggi cara è spettacolare!!Bacioni,Imma

    Rispondi
  2. Ma che belle queste tagliatelle, complimenti

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi