Risotto di fragole…quando la vita è rosa

Avete presente quelle giornate in cui sembra andare tutto storto? Quando, per esempio, invece che dal suono della sveglia siete risvegliate di soprassalto da un rumore tipo una-pila-di-piatti-che-si-sfracella-al-suolo nella casa del vicino (ma poi perché il mio vicino di casa dovrebbe mettersi a lanciare piatti praticamente all’alba)? Quando lo scaldabagno non ne vuole sapere di produrre l’acqua calda per la mia doccia e i cereali per la colazione sono inspiegabilmente finiti? Quando poi, uscite di casa ancora mezze assonnate, vi viene in mente di prendere la bici per andare a lavorare, massì, tanto è una bella giornata di sole, sarà divertente, e poi vi rendete conto che non è stata una così bella idea cercare di barcamenarsi su due ruote tra una marea di suv guidati da gente inferocita che vi sfrecciano ad un centimetro dal fianco (e qui si potrebbe disquisire per ore sull’utilità delle piste ciclabili). Poi, al lavoro, una di quelle giornate in cui si rimpiange il fatto di non essersi arruolate nella legione straniera: il telefono che squilla a ripetizione, riunioni infinite e completamente inutili, il computer che si impalla giusto un secondo prima che i dati siano stati salvati…

E così, tornando a casa stremata (la bicicletta, a questo punto non mi sembrava più una così buona idea, ma tant’è, in qualche modo dovevo pur rientrare), ho deciso di allungare un po’ il mio tragitto, per cercare di evitare i soliti suv minacciosi, ma anche perché volevo passare dal mercatino rionale vicino casa, per cercare delle fragole di stagione, possibilmente biologiche, per prepararmi una macedonia da mangiare dopo cena.

Sono rientrata, con il mio bel cestino di fragole profumate, decisa a prepararmi una bella confort-cenetta, per cercare di tirarmi su il morale, e mentre iniziavo a lavare quelle fragole così rosse, così allegre, mi sono detta, perché no? Sarà una cena all’insegna del rosa-ottimismo: le fragole del mio cestino sono diventate l’ingrediente principale per un bel risotto e le protagoniste assolute del dessert (condite con una punta di zucchero e una spremuta generosa di limone)…perchè, nonostante tutto, bisogna guardare la vie en rose

 

RISOTTO ALLE FRAGOLE

– 200 g riso per risotti (io avevo il Carnaroli)

– 200 g fragole

– 1 scalogno

– 1 dado vegetale

– 1 noce di burro

– olio

– sale

Preparare il brodo vegetale sciogliendo il dado in mezzo litro d’acqua e portando a bollore. Tenere in caldo.

Nel frattempo, in un tegame, fare soffriggere lo scalogno con l’olio, fino a che non sia diventato completamente trasparente; per non farlo scurire troppo tenere la fiamma al minimo ed aggiungere un filo d’acqua. A questo punto aggiungere le fragole lavate e tagliate a pezzetti e fare cuocere a fuoco basso fino a che non siano completamente ammorbidite ed abbiamo prodotto un po’ di liquido sciropposo; schiacciarle un po’ con la forchetta in modo da disfarle per bene, ed aggiungere il riso, mescolarlo al resto degli ingredienti e farlo tostare appena. A questo punto iniziare ad aggiungere un mestolo di brodo alla volta, mescolando sempre e procedendo come per un normale risotto fino alla sua completa cottura. Aggiustare di sale e, quando il riso sarà cotto ed il brodo completamente assorbito togliere dal fuoco ed aggiungere una noce di burro che servirà a togliere il sapore acidulo delle fragole e ad esaltarne il gusto. Mantecare per ben, fino al completo assorbimento del burro e servire caldo, magari decorato con delle fragole fresche.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email

Leave a comment

2 Comments

  1. Ciao cara Carmen,è un vero piacere conoscere te e il tuo neonato delizioso blog!!!Grazie infinite per la mail che mi hai mandato,riempiendomi di complimenti e di gioia!!!Eccomi a conoscerti e a stringerti virtualmente la mano….continua questa strada le tue ricette sono deliziose,ti faccio i miei complimenti e mi unisco tra i sostenitori,con l’auscpicio di crescere insieme diventando tanti!!!Bacioni Federica Fusco.

    Rispondi
    • Camy

       /  20 maggio 2011

      Ciao Federica, grazie a te per il tuo bellissimo messaggio! ti mando un abbraccio sperando di poter condividere tante nuove ricette insieme :-) a presto e grazie ancora

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi