Calzoni con zucchine grigliate e fiordilatte

calzonizucchinefiordilatte2

Oggi è, ufficialmente, il mio primo giorno di ferie. Per ora non mi hanno ancora chiamato dall’ufficio, e questo già mi sembra una cosa positiva. Per il resto niente spiagge (almeno per il momento), niente viaggi e niente luoghi esotici. Per qualche giorno ancora me ne starò a casa, per riposare un po’, leggere il più possibile e, soprattutto, seguire i lavori della casa nuova che, piano piano, sta prendendo forma. Tra qualche giorno, quando anche il paziente fidanzato sarà in ferie, allora partiremo per la Sicilia e potrò dire di essere veramente in vacanza. Ammetto, però, che questo momento di stand-by non mi dispiace affatto: intanto posso stare a casa e prendermi un po’ cura di me stessa e alle cose che mi piacciono, e poi, soprattutto, potrò finalmente passare un po’ di tempo in cucina, dedicandomi a quelle preparazioni più elaborate che non riesco mai a fare, sperimentando senza l’ansia di sbagliare e, soprattutto, cucinando senza guardare ogni minuto l’orologio. Per adesso tutto è iniziato in modo molto soft, tra lunghe ore passate ad oziare in giardino e incursioni al fiume per qualche nuotata tonificante (e senza la folla delle spiagge ad Agosto). Questi calzoni li ho preparati per mangiarli proprio in riva al fiume, con i piedi in acqua ed un libro tra le mani. E non c’era modo migliore per iniziare le mie vacanze estive

CALZONI CON ZUCCHINE GRIGLIATE E FIORDILATTE

– 250 g di farina 0calzonizucchinefiordilatte3

– 250 g di semola rimacinata di grano duro

– 250 g di acqua leggermente intiepidito

– 25 g di lievito di birra

– 10 g di sale fino

– 1 cucchiaino di zucchero

– 5 zucchine

– 1 mozzarella fiordilatte

– 100 g di prosciutto cotto leggermente affumicato

– olio extra-vergine di oliva

– origano

– sale

Fare sciogliere il lievito di birra in un bicchiere di acqua. Disporre a fontana le farine con lo zucchero ed il sale, versare al centro il lievito sciolto nell’acqua ed iniziare ad impastare con le punte delle dita. Aggiungere piano piano il resto dell’acqua tiepida, incorporando tutta la farina ed impastare per una decina di minuti, fino a realizzare un impasto liscio ed elastico. Sbattere più volte la pasta sul tavolo con una certa violenza, in modo da rompere le fibre. Continuare ad impastare, realizzare una palla e mettere l’impasto a lievitare in una ciotola coperta da un telo, per almeno un paio d’ore. Nel frattempo preparare il ripieno: lavare bene le zucchine, tagliare le punte e affettarle sottilmente per il senso della lunghezza. Scaldare bene una griglia e grigliare le zucchine da entrambe le parti, mettendo le fettine su un piatto una volta pronte. Tagliare a fettine la mozzarella. A questo punto riprendere l’impasto lievitato ed impastare ancora qualche minuto. Dividere la pasta in 4 panetti e stirarli con il mattarello formando delle sfoglie tonde, alte circa 1/2 centimetro ciascuna. Sistemare qualche fettina di zucchina, di mozzarella e di prosciutto nella metà di ciascuna sfoglia, condire con un filo d’olio, un pizzico di sale ed un po’ di origano; ripiegare la pasta, formando dei calzoni, bucherellare con una forchetta e spennellare la superficie con un po’ d’olio. Infornare a 200° per circa 35/40 minuti, fino a quando la superficie dei calzoni avrà assunto un bel colore dorato. Sfornare e servire caldi.

calzonizucchinefiordilatte4

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email

Previous Post
Leave a comment

2 Comments

  1. Ciao carissima!!! Adoro anch’io questi momenti di stand-by…servono a ritrovarsi con se stesse!!!!! Io invece lavoro tutto agosto…pazienza!!!! Complimenti per questi splendidi calzoni! Fanno venire un’acquolina…Un bacio e buon ferragosto!

    Rispondi
  2. Carissima, ti raggiungo solo ora, dovunque tu sia. Spero che tutto vada bene. Io ho avuto un po’ di stravolgimenti di cui forse leggerai se mi passerai a trovare. Ma nell’ordine superiore delle cose tutto era previsto, non nei modi forse, ma nel sentire la propria vita che scorre nel verso sbagliato. Comunque ora va meglio, qualcosa gira come vorrei, qualche altro progetto sta prendendo forma. Tornerò a trovarti presto, voglio leggere di te, della tua casetta, dei tuoi progetti e, of course, delle tue ricette!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi