Cuori di nasello in crosta di mandorle

Diciamocelo, non sempre ci sono compleanni da festeggiare, eventi particolari o cene formali da preparare accuratamente, non sempre è festa, non sempre abbiamo la possibilità di dedicarci alla preparazione di ricette sofisticate. No, il più delle volte siamo di corsa e dobbiamo barcamenarci tra mille cose da fare, tanto che a volte non riusciamo neppure a ritagliarci il tempo per fare un po’ di spesa. E così arriviamo a casa, trafelate, e senza la minima idea di cosa preparare per cena..il frigorifero è inesorabilmente vuoto e stiamo già per avventarci sul pacco di biscotti rimasto incautamente sul ripiano della cucina, quando ecco che si accende una lampadina nella nostra testa…Laggiù in fondo, in uno dei cassetti del freezer, una scatola colorata di surgelati, comprata e dimenticata là dentro tempo prima, mi fa timidamente capolino. E’ ovvio che in genere preferisco comprare e mangiare il pesce fresco e che il cibo surgelato resta proprio l’ultima, ma proprio l’ultimissima delle possibilità. Ma alle otto di sera, dopo una giornata faticosa al lavoro e stravolta dalla fame, credetemi, quel pesce surgelato mi ha davvero salvato la serata. L’ho tirato fuori e messo a scongelare mentre facevo una doccia e, raccattando qua e là quello che di commestibile era rimasto in casa è venuto fuori questo piatto qui. E, credetemi, non voglio certo santificare i cibi surgelati (perchè con un bel filetto di nasello fresco il risultato sarebbe stato certo migliore, anzi, voi provatelo così), ma a volte, noi povere foodblogger dobbiamo venire a patti con la realtà :-) 

CUORI DI NASELLO IN CROSTA DI MANDORLE

– 4 tranci di cuori di nasello surgelato

– 1 limone

– granella di mandorle

– pangrattato

– prezzemolo

– basilico

– sale

– pepe

– olio

 

Prendere 4 tranci di cuori di nasello e lasciarli a temperatura ambiente. Quando saranno del tutto scongelati, preparare una marinata con il succo del limone e un filino d’olio, mescolare bene e versare la marinata sul pesce lasciando a riposo per qualche minuto, in modo che il pesce si impregni per bene della marinata. Nel frattempo, preparare l’impanatura con del pangrattato, la granella di mandorle (io l’ho passata un attimo nel mixer per sbriciolarla ancora di più, ma non eccessivamente), il prezzemolo e il basilico sminuzzati, sale e pepe; amalgamare il tutto e impanarvi il pesce, per bene, da tutti i lati, in modo che sia tutto ricoperto. Versare quello che resta della marinata sul fondo di una teglia da forno e disporvi il nasello. Infornare per circa 30 minuti a 180° e servire caldi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email

Leave a comment

4 Comments

  1. il nasello surgelato lo uso anche io spesso, è davvero rapido da cucinare quando nn si ha tempo! Con le mandorle non l’ho mai provato!

    Rispondi
  2. Ho provato questa stessa ricetta fatta con i filetti di cernia!! Davvero super gustosi!!

    Rispondi
  3. Sì, vero…a volte tocca il surgelato! Però mi pare che il risultato qui sia comunque ottimo. A volte meglio un pesce surgelato che uno di dubbia freschezza…

    Rispondi
  4. Io non demonizzo affatto i surgelati…a casa mia salvano molto spesso la cena…certo se si puo’ meglio usare alimenti freschi ma non sempre si ha il tempo di andare al mercato :)

    e poi basta un po’ di fantasia e si riesce a creare un piatto saporito, sano e leggero come questo.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi