Cavolfiore al gratin

Stasera sono stata in palestra…beh, ad essere sinceri ci sono solo passata, insomma una semplice capatina per chiedere qualche informazione e dare un’occhiata all’ambiente. In realtà, chi mi conosce sa che non sono una grande fanatica delle palestra, anzi, direi proprio che mi annoiano abbastanza, se potessi scegliere, per fare un po’ di sano allenamento, preferirei di gran lunga una bella passeggiata (magari associata ad un po’ di shopping, il sollevamento delle bags shop non sarebbe un ottimo esercizio per i bicipiti??), oppure una pedalata in giro per la città, insomma, qualche sana attività all’aria aperta, che mi metta di buon umore. Ma si sa, in questo periodo tra il freddo ed il buio che cala sulla città mentre sono ancora davanti al computer in ufficio, è davvero difficile fare sport all’aperto in modo serio e costante, quindi, mi sono messa l’animo in pace ed ho optato per un po’ di palestra: ho voglia di fare un po’ di movimento e, reduce dalle abbuffate natalizie, sento la necessità di rimettermi in riga. Quindi è deciso, dalla prossima settimana indosserò tuta e scarpe da ginnastica e via con cyclette e tapis roulant. Devo essere sincera? Non so quanto durerà, ormai non conto più le volte che mi sono iscritta e che ho abbandonato dopo poco tempo. Forse mi manca solo un po’ di forza di volontà, forse è l’ambiente delle palestre che ho frequentato fino ad ora ad avermi fatta scappare a gambe levate, fatto sta che non ho mai brillato per costanza. E questa volta come andrà? Beh, tra un mesetto ve lo saprò dire, per ora vi lascio questa ricetta semplice e gustosa che prepara spesso mia mamma per cena. Inutile dire che il cavolfiore è una verdura che mi piace molto oltre ad essere un alimento salutare e leggero; cucinato in questo modo, beh, magari non sarà leggerissimo, ma la consistenza di questo piatto è così cremosa e il sapore così delicato che male sicuramente non fa…tanto poi c’è la palestra, no? 

CAVOLFIORE AL GRATIN

– 1 cavolfiore di media grandezza

– 160 g di tonno all’olio di oliva in scatola (2 scatole piccole)

– sale grosso

– 80 g di farina 00

– 80 g di burro

– 1/2 litro di latte

– 1/2 dado vegetale

– noce moscata

 

Pulire il cavolfiore per bene, privarlo delle foglie, lavarlo e metterlo in una pentola capiente piena di acqua; salare e portare a bollore, lasciando cuocere il cavolfiore per circa 15 minuti, o fino a quando non sarà tenero (provate con una forchetta). Scolare il cavolfiore e lasciarlo raffreddare in uno scolapasta. Nel frattempo preparare la besciamella, facendo sciogliere il burro in un pentolino; togliere dal fuoco e aggiungere a poco a poco la farina e il latte a filo, sempre mescolando per evitare che si formino dei grumi. Rimettere il pentolino sul fuoco, aggiungere il mezzo dado, una spolverata di noce moscata e, mescolando continuamente, fare addensare la besciamella, fino ad ottenere una consistenza cremosa, ma non troppo densa. Quando la besciamella si sarà intiepidita, aggiungere il tonno sgocciolato dall’olio e mescolare il composto. Stendere un leggero strato di besciamella nel fondo di una pirofila da forno, divideere il cavolfiore a cimette e sistemarle nella pirofila in modo da riempirla per bene; versare, infine, il resto della besciamella con il tonno sopra i cavolfiori, in modo da ricoprirli tutti quanti e dare una generosa spolverata di formaggio grattugiato (io avevo del pecorino). Infornare la pirofila a 180° per una mezz’oretta circa o fino a quando la superficie non sarà ben gratinata. Servire caldo. 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email

Leave a comment

7 Comments

  1. la presenza del tonno lo rende molto particolare…da provare!!! ;)
    per quanto riguarda la palestra…complimenti!!! dovrei inziare anch’io ma quando si tratta di fare movimento mi passa l’ispirazione!!! :D

    Rispondi
  2. Io proprio non sopporto la palestra, non sono mai riuscita a farmela piacere. Invece questo gratin mi piace proprio assai, mi piacciono tanto i cavolfiori (che mangio anche crudi), e mi piace anche il tonno :)

    Rispondi
  3. Artù

     /  12 Gennaio 2012

    Che brava, io per non sbagliarmi nemmeno ci passo dalla palestra….sto diventando pigra ma pigra….anche io amo passeggiare, nel silenzio della mia campagna con il mio cane….che bello!

    Rispondi
  4. sembra quasi l’abbia scritto io questo post :-) sono uguale a te con la palestra…iscritta in ogni dove, frequento le prime due lezioni finche’ sono bella carica e poi basta…fine…
    sai che non avevo mai pensato al cavolfiore con il tonno??!! bella idea! provo e poi ti faccio sapere come è andata!
    grazie per la ricetta!

    Rispondi
  5. Io invece senza palestra non riuscirei a durare a lungo, soprattutto in inverno. E’ dove scarico tutta la tensione e lo stress della giornata. Poi magari d’estate approfitto anche per fare delle lunghe paseggiate all’aria aperta ma la palestra resta comunque un po’ un rifugio. E magari anche la scusa per fare il bis col tuo gustosissimo gratin :D
    Un bacio, buon fine settimana

    Rispondi
  6. Approvo moltissimo il tuo metodo di allenamento, sicuramente meno noioso di una sessione di pesi in mezzo a persone sudate e sbuffanti…Il gratin di cavolfiore mi fa commuovere, lo adoro e mi hai fatto venire voglia di rifarlo.
    Passa a trovarmi se ti va, c’è una piccola festa di la da me! Un abbraccio, Pat

    Rispondi
  7. La solita stordita… ho commentato i panini al posto del cavolo! Panini al cavolfiore?! Sorry e di nuovo baci!
    Mari

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi