Polpette di merluzzo

polpettemerluzzo3

 

Che le polpette mi piacciano, direi che è un fatto piuttosto noto su queste pagine. Mi piace prepararle, dare loro una forma carina e ben arrotondata, passarle nel pangrattato e sistemarle bene in ordine, una accanto all’altra sulla teglia del forno, pronte per la cottura. Mi piace anche mangiarle, così piccole e carine, una versione finger food di tutti i possibili abbinamenti che mi viene in mente di mangiare. Mi piace il fatto che posso prepararne tante e, quelle che restano, portarle in ufficio il giorno dopo, poi basta una scaldatina al microonde e sono perfette da magiare in pausa pranzo. Questa versione al merluzzo, preparata con degli avanzi di pesce del giorno precedente e completata con tutti gli ingredienti reperiti in frigorifero (che fortuna, senza nemmeno dover uscire a fare la spesa!!) è stata una vera manna dal cielo; gustose, saporite e leggere, le ho mangiate davvero con gusto e già so che la prossima volta, e sarà molto presto, in cui mi verrà voglia di polpette, non aspetterò degli avanzi di pesce da poter riutilizzare, ma punterò dritta alla pescheria sotto casa per comprare il merluzzo e preparare le mie polpettine…e in quantità industriali.

POLPETTE DI MERLUZZO

- 400 g di filetti di merluzzopolpettedimerluzzo1

- 1 limone bio

- 1 foglia di alloro

- 50 g di ricotta

- 3 cucchiai di parmigiano

- prezzemolo

- 1 uovo

- pangrattato

- semi di sesamo

- sale

- pepe

- olio extra-vergine di oliva

Lavare i filetti di merluzzo, asciugarli con la carta assorbente e lessarli in un tegame, con abbondante acqua, il succo di 1/2 limone, un pezzo di scorza di limone e una foglia di alloro. Fare lessare per una ventina di minuti, fino a che il merluzzo non sarà ben cotto, poi scolare il pesce, lasciarlo raffreddare, trasferirlo in una ciotola e schiacciarlo per bene con una forchetta (in alternativa, il pesce si può frullare, io preferisco lasciare una certa consistenza alle polpette, quindi lo schiaccio semplicemente con la forchetta). Aggiungere la ricotta, il parmigiano, l’uovo, il prezzemolo tagliato a pezzettini, sale, pepe ed amalgamare il tutto, ottenendo un composto ben lavorabile. Formare delle polpettine rotonde e passarle in un mix di pangrattato e semi di sesamo. Sistemare le polpette sulla placca da forno, versare con un filo d’olio sulle polpette ed infornare, in forno pre-riscaldato a 180° fino a che non assumeranno un bel colore dorato.

polpettemerluzzo2

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Leave a comment

5 Comments

  1. Conosco una bimba a cui piacerebbero un gran bel po’!

    Rispondi
  2. Sfiziose da servire con l’aperitivo.

    Rispondi
  3. Ciao !
    Ho appena scoperto questo blog, ed è davvero più che bello, tanto più che mi piacciono molto le ricette francesi, ma sono ancora una principiante direi!
    posso chiederti dove abiti? regione intendo, zona, su per giù!
    la storia del mercatino di prodotti francesi mi ha assai incuriosito! magari l ‘ avessi qui una cosa così carina!
    Continuerò a seguirti
    Ciao ciao
    Rossella

    Rispondi
    • Camy

       /  26 marzo 2014

      Ciao Rossella, grazie mille, mi fa piacere che il mio blog ti piaccia e poi condividiamo la passione per la cucina francese :-)
      Io abito nel Nord della Toscana, al confine con la Liguria ed il mercatino di cui parlavo è proprio a Sarzana, in provincia della Spezia. Comunque, si tratta di un consorzio di ambulanti francesi che portano i loro banchi in “trasferta” in Italia e sono itineranti. Se vuoi, puoi seguire la loro pagina su Facebook (si chiama Mercatino regionale francese) per essere aggiornata su tutti i loro spostamenti. Fanno anche i mercatini di Natale: io quest’anno sono stata a fare un po’ di shopping gastronomico a Bologna. Beh, spero che queste informazioni possano esserti utili. A presto e complimenti per il tuo blog, è davvero pieno di cose carine (P.s. Anche io adoro Via col vento, lo guardo almeno una volta l’anno).

      Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>