Ravioli di gamberi con pomodorini Pachino e menta

ravioligamberi3

In effetti, questi ravioli non è che siano proprio un inedito, o meglio, si tratta di una mia ricetta, è vero, ma il fatto è che è già stata pubblicata un paio di anni fa (mamma mia come passa il tempo!) all’interno del libro Foodblogger, curato da Valentina Gabusi ed Enzo di Somma, una pubblicazione molto carina sul mondo di cinque Foodblogger di Bologna, delle quali ho avuto l’onore di fare parte. Quel libro ha rappresentato per me una bella sfida e soprattutto un’esperienza formativa e stimolante, insomma una delle tante belle cose che mi sono capitate da quando ho aperto il mio blog. Comunque, la ricetta di questi ravioli era stata selezionata per finire nel libro e Valentina ed Enzo erano venuti a casa mia per fotografarne le varie fasi della preparazione nonchè il risultato finale, e ricordo chiaramente il periodo che aveva preceduto quello shooting fotografico, in cui, presa dall’ansia da prestazione, avevo sfornato un’enormità di ravioli per cercare di mettere a punto al meglio la versione finale della ricetta che sarebbe finita poi sul libro e mi ero ritrovata, alla fine, con il congelatore pieno di buste di ravioli che non  riuscivo più a consumare, tanto che poi, una volta uscito il libro, avevo accantonato la ricetta e me ne ero quasi dimenticata. Poi qualche tempo fa, cercando un’idea per un primo di pesce che dovevo preparare per una cena, mi sono tornati in mente questi ravioli che erano caduti ingiustamente nel dimenticatoio e li ho rispolverati, devo dire con grande successo. E così ho pensato di autocitarmi (LOL) e di riproporli anche qui sul blog, perchè in fondo se lo meritano, non trovate?

RAVIOLI DI GAMBERI CON POMODORINI PACHINO E MENTA

per la pasta fresca:

  • 200 g di semola rimacinata di grano duro
  • 100 g di farina 00ravioligamberi2
  • 2 uova intere
  • 2 tuorli
  • acqua q.b.

per il ripieno:

  • 300 g di gamberi freschi sgusciati
  • 50 g di ricotta fresca
  • 50 g di parmigiano reggiano grattugiato
  • 1/2 scalogno
  • prezzemolo
  • sale
  • olio extra vergine di oliva

per il condimento:

  • pomodorini Pachino
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio extra vergine di oliva
  • sale
  • menta fresca

Preparare la pasta fresca: su una spianatoia versare a fontana le farine, mettere al centro le uova intere e i tuorli e iniziare ad impastare, prima con l’aiuto di una forchetta per amalgamare le uova alla farina, proseguire poi con le mani aggiungendo, se necessario, qualche goccia d’acqua a temperatura ambiente (io in genere mi bagno appena le mani e con quell’acqua proseguo ad impastare). Quando si avrà ottenuto una palla liscia e omogenea, coprirla con della pellicola e mettere a riposo per 30 minuti circa. A questo punto iniziare a preparare il ripieno: lavare i gamberi, sgusciarli e togliere il filamento nero all’interno con l’aiuto di uno stuzzicadenti. Tagliare finemente lo scalogno e trasferirlo in una padella con dell’olio e del prezzemolo sminuzzato e fare appassire a fuoco dolce, aggiungere i gamberi, salare e fare cuocere per qualche minuto a fiamma vivace. Quando i gamberi saranno cotti trasferirli nel mixer con lo scalogno (lasciando nella padella il liquido di cottura che servirà per il condimento) e tritarli (io in genere lascio da parte un pugnetto di gamberi che trito a parte con il coltello, per lasciare un po’ di consistenza al ripieno, ma è del tutto facoltativo, se preferite che sia tutto uniforme, tritate tutti i gamberi con il mixer); trasferire i gamberi in una ciotola, unire il parmigiano e la ricotta e formare un impasto malleabile e pastoso (salare se necessario). Prendere la pasta, suddividerla in pezzetti più piccoli e stendere la sfoglia sottile (se siete delle brave sfogline potete tirarla a mano con il mattarello, io uso la macchina); mettere una pallina di ripieno al centro e formare i ravioli che poi andranno stesi su un cabaret di carta cosparso di semola per evitare che i ravioli di appiccichino tra di loro. Per il condimento fare bollire un pentolino d’acqua e, raggiunto il bollore buttarvi dentro i pomodorini e lasciarli in ammollo per qualche minuto di modo che si pelino con facilità; pelarli e suddividerli in quattro parti. Riprendere la padella dove sono stati cotti i gamberi, aggiungere un po’ d’olio, uno spicchio d’aglio e quando l’olio sarà caldo unire i pomodorini aggiustare di sale e fare cuocere per qualche minuto, poi unire qualche foglia di menta fresca spezzettata per aromatizzare. Nel frattempo portare a bollore una pentola di acqua salata, cuocere i ravioli e trasferirli nella padella con il condimento, mescolare il tutto, impiattare e servire caldi.

ravioligamberi1

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi