Torta all’olio con crema pasticcera e frutti di bosco

tortafruttirossi3

L’altro giorno dovevo preparare un dolce da portare ad un pranzo a cui ero stata invitata: avevo voglia di un dolce semplice, ma d’effetto, niente di particolarmente complicato, ma che, allo stesso tempo, potesse dare colore e rallegrare la tavola. Invece della solita crostata di frolla ho pensato di utilizzare come base il dolce all’olio che ha sempre fatto mia mamma, una ricetta classica della mia infanzia, che mia madre preparava la domenica e che io e mia sorella ci portavamo, poi, come merenda a scuola. Questo dolce, credo, sia anche uno dei miei primi esperimenti culinari che ricordi di aver fatto, una ricetta che, tra l’altro, ricordo perfettamente a memoria (io, che ho sempre bisogno di libri, appunti e post-it su cui copiare gli ingredienti) e che, so per certo, non mi tradisce mai. Ho poi deciso di ricoprire il dolce con la mia classica crema pasticcera (anche questa ricetta ereditata da mia mamma) e di decorarlo con una bella ed abbondante manciata di frutti di bosco. Insomma, quel che si dice minima spesa massima resa, ed il dolce, leggero e gustoso è stato letteralmente divorato a fine pranzo.

TORTA ALL’OLIO CON CREMA PASTICCERA E FRUTTI DI BOSCO

per la base: tortafruttirossi5

– 4 uova

– 10 cucchiai di zucchero semolato

– 10 cucchiai di farina

– 1o cucchiai di olio

– 1 bustina di lievito per dolci

– pizzico di sale

per la crema:

– 1/2 litro di latte

– 2 tuorli d’uovo

– 1 cucchiaio e 1/2 di amido di mais

– 2 cucchiai e 1/2 di zucchero semolato

– 1 pizzico di cannella

per rifinire:

– 250 g di fragole

– 250 g di lamponi

– 250 g di mirtilli

– zucchero a velo

Preparare la base separando, in due ciotole diverse, i tuorli dai bianchi. Nella ciotola con i tuorli aggiungere lo zucchero semolato ed iniziare a montarli con uno sbattitore elettrico, fino a che non diventeranno ben chiari e spumosi. Aggiungere, sempre mescolando con le fruste, la farina, l’olio e la bustina di lievito. Montare gli albumi a neve ben ferma, con un pizzico di sale, e poi incorporarli al resto del composto, mescolando delicatamente con un cucchiaio, dal basso verso l’altro. Dovrà risultare un composto cremoso e privo di grumi. Trasferire l’impasto un una tortiera da crostata, imburrata ed infarinata, ed infornare a 180° per circa 25 minuti. Una volta cotto (si può verificare la cottura con uno stecchino) sfornare e lasciare raffreddare su una griglia. Nel frattempo, preparare la crema: in un pentolino, a fuoco spento, mescolare bene con un cucchiaio di legno i tuorli con lo zucchero; aggiungere l’amido di mais, sempre mescolando ed un pizzico di latte, cercando di diluire bene il composto, unire dell’altro latte a filo e mescolare ancora, togliendo tutti i grumi e continuare aggiungendo il resto del latte. A questo punto terminare con una spolverata di cannella e mettere sul fuoco, tenendo la fiamma al minimo. Mescolare continuamente con il cucchiaio di legno fino a che la crema non si addenserà per bene (e facendo attenzione a non farla bollire eccessivamente). Una volta pronta, togliere la crema dal fuoco e mettere a raffreddare coprendo con della pellicola trasparente. A questo punto comporre la torta, tagliando la calotta superiore della base e spalmando con uno strato abbondante di crema pasticcera. Completare con i frutti di bosco, lavati e ben asciugati e decorare con dello zucchero a velo.

tortafruttirossi4

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email

Leave a comment

7 Comments

  1. ma che bella questa torta, è fantastica! La voglio prorpio fare, rubo al ricetta. E’ un piacere conoscerti. buona giornata. eleonora

    Rispondi
  2. Ma che bellezza tesoro é uno spettacolo e poi così colorata e golosa insomma è divina!! Baci,Imma

    Rispondi
  3. E’ stupenda cos’ colorata e con i miei adorati frutti di bosco :) Mi riporta in estate, come se l’inverno fosse ormai già passato…magari!!! Un bacione e tantissimi auguri di buon anno

    Rispondi
  4. mi sembra venuta benissimo questa base all’oliol da provare. ma tu ammam che dolce ci faceva?

    Rispondi
    • Camy

       /  20 gennaio 2013

      @aria: mia mamma faceva un semplicissimo dolce solo con la base, poi lo tagliava a quadretti e ogni giorno ce ne dava una fetta da portare a scuola :-)

      Rispondi
  5. valentina

     /  7 marzo 2013

    mi spiace ma la torta con le dosi che hai consigliato tu è stata un vero disastro:dovresti fare attenzione a quello che metti on line perchè, nel mio caso, ho seguito passo passo ed è stato fatale. In particolare, le dosi della crema sono completamente sballate:ho dovuto aggiustare tutto incorsa, aggiungendo farina e zucchero. Na’ schifezza. Saranno contenti gli uccellini a cui l’ho lasciata

    Rispondi
    • Camy

       /  7 marzo 2013

      Cara Valentina, mi spiace che il dolce non ti sia venuto bene, ma, ti posso assicurare che la ricetta è esatta; questo è un dolce che preparo spessissimo da anni e non mi ha mai dato problemi. Ho ricontrollato ancora una volta tutti gli ingredienti (cosa che, comunque, faccio sempre con attenzione prima di pubblicare qualunque cosa) e non ci sono errori.

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi