Shorba Al-Adas dell’Araba

shorba1

A volte basta davvero poco per rendere una ricetta speciale e tutta nuova: un paio di ingredienti, di quelli che teniamo abitualmente in dispensa e che, combinati insieme con un tocco di fantasia, acquistano sorprendentemente un sapore speciale; metti poi la voglia di provare una ricetta nuova, una certa predilezione per la cucina etnica, un sabato mattina piovoso, rintanata in cucina a rimuginare sul pranzo e senza la possibilità di poter prendere la macchina per andare a fare la spesa; un occhio alla dispensa, uno al frigorifero, qualche libro di cucina da sfogliare e poi un’intuizione: su un vecchio libro di ricette etniche adocchio una zuppa di lenticchie rosse che attira subito la mia attenzione e che mi ricorda vagamente una ricetta che avevo letto e che mi aveva incuriosito già all’epoca…muble muble dove l’avrò letta? Ovvio, se si tratta di una ricetta di origine araba la fonte non può essere che l’Araba Felice. Ed in effetti la ricetta c’è e, come ricordavo, è vagamente simile a quella scovata sul libro. Rifaccio un check in cucina e gli ingredienti li ho tutti in casa, perfetto, posso cominciare. Ovviamente l’Araba è sempre una garanzia, quindi mi affido alla sua ricetta, con qualche piccolo adattamento da parte mia. La zuppa è buonissima, saporita, confortante, con quel mix perfetto tra l’acidulo del limone che dà freschezza al piatto ed il gusto pungente della spezia. É proprio vero, a volte basta davvero poco.

SHORBA AL-ADASshorba2

– 350 g di lenticchie rosse

– 1 carota

– 1 cipolla bianca

– 2 spicchi d’aglio

– 1 litro e 1/2 di brodo vegetale

– 6 cucchiai d’olio extra-vergine di oliva

– 2 cucchiai di farina

– 1/2 cucchiaino di cumino

– 1 limone bio

– sale

– pepe

Lavare e mondare la cipolla e la carota, sbucciare l’aglio ed eliminare l’anima, poi tritare tutto finemente e mettere in una pentola capiente. Aggiungere un cucchiaio di olio e fare soffriggere le verdure. Unire le lenticchie, mescolare il tutto e coprire con il brodo caldo. Portare a bollore, poi abbassare la fiamma e lasciare cuocere per circa mezz’ora, fino a che le lenticchie non saranno sfaldate (se ce ne dovesse essere bisogno, aggiungere dell’altro brodo caldo). Mentre la zuppa è in cottura, preparare una pastella, mettendo in una ciotola la farina, i 5 cucchiai di olio rimanenti, il cumino e mescolare il tutto. Versare la pastella nella zuppa, poi continuare la cottura, aggiustando di sale e pepe, fino a che le lenticchie saranno completamente ridotte a crema. A questo punto unire il succo di un limone, dare un’ultima mescolata suddividere nei piatti, spolverizzando con del prezzemolo tritato e servire la zuppa calda.

shorba3

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email

Leave a comment

2 Comments

  1. Sono contenta che ti sia piaciuta, grazie! E’ una ricetta semplice eppure sorprendente nel sapore.

    Rispondi
  2. L’Araba è una garanzia e tu sei semplicemente bravissima!!!!! Deliziosa ricetta!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi