Zucca glassata

Che quest’autunno sia quantomeno un po’ particolare ormai è assodato: le piogge continue e devastanti hanno messo in ginocchio l’Italia e, d’altro canto, temperature miti, decisamente fuori stagione stanno creando degli scombussolamenti climatici, tanto che le zanzare sono tornate in massa a farmi visita ed hanno deciso di svernare proprio nella mia camera da letto. Per fortuna, negli ultimi giorni, qualche segno tangibile della stagione ormai inoltrata si è finalmente palesato: le foglie ingiallite che hanno ricoperto il tetto della mia macchina, i primi comignoli fumanti e la frutta e la verdura autunnale che riempie i banchi dei mercati. E così mi è venuta voglia di cucinare qualcosa che fosse prettamente autunnale, che mi ricordasse chiaramente che siamo a Novembre ed una bella zucca arancione, comprata al mercato, mi è parsa il modo migliore per iniziare. Ho trovato questo piatto un ottimo modo per cucinare questa verdura, un contorno dal sapore dolciastro, che ben si presta ad accompagnare un secondo di carne dal sapore deciso. La dolcezza della zucca e del suo condimento è poi bilanciata dal retrogusto tostato dei semi di sesamo che danno un tocco di amarognolo che completa il piatto. Ho optato per una cottura in forno e devo dire che la zucca si è cotta perfettamente, senza seccarsi e senza sfaldarsi.

ZUCCA GLASSATA

– 500 g zucca

– 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva

– 2 cucchiai di miele di castagno

– 1 cucchiaio di aceto balsamico

– 1/2 cucchiaino di senape

– sale

– pepe

– semi di sesamo

 

 

Pulire la zucca, togliere la buccia e gli eventuali semi e filamenti e tagliare la polpa a tocchetti. In una ciotola preparare il condimento, mescolando insieme l’olio, l’aceto balsamico, il miele, un pizzico di sale e una spolverata di pepe. Emulsionare bene con una forchetta, in modo che tutti gli ingredienti si miscelino e versare la salsina ottenuta sulla zucca. Foderare una teglia con della carta forno e sistemarvi la zucca con il suo condimento. Infornare a 200° per circa un’ora, mescolando di tanto in tanto, fino a quando la zucca non sarà ben cotta. Sfornare, dare un’ultima mescolata e cospargere con una manciata abbondante di semi di sesamo. Servire il contorno tiepido.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email

Leave a comment

8 Comments

  1. A parte che la ricetta, così semplice e genuina, fa venir voglia di zucca solo a leggerla… se ci aggiungi le bellissime foto è fatta: adesso, di grazia, dove la trovo una zucca come la tua da cuocere e mangiare al volo alle due di notte?! La prossima volta ti va se ci accordiamo prima, così mi attrezzo meglio per lo spuntino delle due di notte?

    Troppo belle quelle foto, davvero.
    Mari

    Rispondi
  2. A furia di vedere ricette di zucca ovunque misà che oggi la compra e faccio anch’io qualcosa! ;)

    Marco di Una cucina per Chiama

    Rispondi
  3. ce l’ho pulita in frigo…stasera la faccio proprio così, mi aveva già convinto alla prima occhiata!!!grazie mille dell’idea,Marika

    Rispondi
  4. Io vivrei di zucca e questa tua proposta mi stuzzica da merire prendo subito nota e per le zanzare idem…mi sa che c’è le porteremo fino a natale se continua cosi!!!baci,imma

    Rispondi
  5. Ciao, il tuo blog è molto bello: complimenti. Su questa meravigliosa zucca mi accomodo, e mi segno tra i tuoi sostenitori,

    Tiziana

    Rispondi
  6. Adesso so cosa fare con la scorta “zuccosa” che mi ritrovo! Bello il tocco in più del sesamo..

    Rispondi
  7. Glassatissimaaaa! Buonaaaa! :) ha un aspetto veramente invitante. Tra poco arrivo anche io con la mia pumpkinricetta del momento!

    Rispondi
  8. mmm…per una zucca-dipendente come me questo è oro!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi